Grotte di Equi, Geo-Archeo Park (Gestione Coop. AlterEco)
Via Buca, Loc. Equi Terme, 54013 Fivizzano (MS)
cell. 338 5814482
info@lunigianasostenibile.it
www.grottediequi.it

Il complesso carsico delle Grotte di Equi è censito come ‘geosito’ dal Parco Regionale delle Alpi Apuane, riconosciuto come Geoparco nell’ambito della ‘European Geoparks Network’ UNESCO (EGN-GGN).
Si è formato nel corso di centinaia di migliaia di anni grazie all’azione dell’acqua che, penetrando per millenni nelle fratture del calcare, ha formato pozzi, gallerie, sale e laghi sotterranei di grande interesse e suggestione.
Le grotte di Equi si sviluppano per circa 1000 metri e si dividono in tre parti:
La Buca, conosciuta dagli inizi del 1700 e attrezzata per le visite turistiche nei primi anni del 1960, è attualmente considerata la parte fossile (“morta”) in cui l’acqua non scorre più;
Le grotte vere e proprie, scoperte verso la metà del 1900, e attrezzate intorno alla metà del 1980, Sono la parte viva in cui si susseguono varie sale adorne di ogni forma di concrezione naturale;
La terza e ultima parte è esclusivamente speleologica e non accessibile al pubblico.
Il percorso visitabile interessa pertanto la ‘Buca’ e le ‘Grotte’ e si sviluppa per circa 500 metri.
All’interno delle grotte di Equi scorre un fiume sotterraneo che sgorga nei pressi dell’ingresso, perciò la cavità in caso di precipitazioni abbondanti viene allagata e l’acqua può fuoriuscire dai cancelli d’accesso per riversarsi nel torrente Fagli.

Geo-Archeo-Adventure Park

Oggi vi piacerebbe essere un orso, un’aquila o un pipistrello? Oppure il misterioso proteo, l’anfibio che vive nelle grotte? Da oggi alle al Geo-Archeo-Adventure Park delle Grotte di Equi Terme ognuna delle attività proposte ai visitatori è abbinata ad un animale che vive o ha vissuto nel complesso carsico ai piedi delle Alpi Apuane. Oltre alla classica visita alla Tecchia, alla Grotta o all’Apuan Geo-Lab sarà possibile scegliere fra:

Nuovo percorso avventura con zipline (teleferica) che vi farà volare per quasi 200 metri ad un’altezza di 20 metri sul torrente carsico!
Noleggio di e-bike, le biciclette a pedalata assistita
percorso SpeleoAvventura per esplorare il tratto ‘speleo’ delle Grotte con imbrago, casco, torcia e assicurati a una linea vita.

Il Museo del lavoro

La sede del Museo del lavoro nella Valle del Lucido “Ilario Bessi” è nato nella Stazione ferroviaria di Monzone. Attualmente Il Museo è stato trasferito presso il Museo delle Grotte a Equi Terme, ed è in corso di riallestimento
Il Museo è dedicato all’opera del grande fotografo della Lunigiana Storica Ilario Bessi di Carrara.

La “mission” del Museo del lavoro nella Valle del Lucido è quella di documentare, ricostruire e valorizzare la specifica e particolare storia moderna della Valle del Lucido e di Monzone, nonché le emergenze di archeologia industriale ancora ampiamente presenti nel tessuto dell’abitato. Le segherie, le centraline, le canalizzazioni dell’acqua, le cave dismesse, le industrie, le fornaci e quanto ci narra di quel passato è oggetto del Museo.

VAI AL SITO GROTTE DI EQUI PER ORARI E MAGGIORI INFORMAZIONI