Torna la Giornata Nazionale dell’Associazione Dimore Storiche Italiane, in programma per domenica 4 ottobre 2020. Sarà l’occasione per visitare alcuni piccoli gioielli architettonici della Lunigiana, normalmente non aperti al pubblico, come ville, castelli, giardini e musei.

Le possibilità sono veramente molte, in tutto il territorio, e permettono di trascorrere un’indimenticabile giornata per ammirare il patrimonio artistico e architettonico della nostra terra. Ecco l’elenco dei luoghi che partecipano all’iniziativa:

  • Fivizzano (MS) – Loc. Cerignano
    CONVENTO DEL CARMINE
    Proiezione di immagini riguardanti la storia, la ricostruzione ed il restauro del Convento

  • Fivizzano (MS) – Loc. Castel dell`Aquila n.1, Gragnola
    CASTELLO DELL`AQUILA
    Il Castello dell`Aquila appartiene, e con grande dignità, a quell`insieme di rocche, palazzi fortificati, torri di avvistamento che hanno fatto della Lunigiana un territorio unico nel suo genere. Domina dall`alto di un colle il borgo medievale di Gragnola, abitato posto alla confluenza tra i torrenti Aulella e Lucido.

  • Aulla (MS) – Via della Brunella
    FORTEZZA DELLA BRUNELLA
    La Fortezza della Brunella è uno splendido esempio di architettura militare risalente alla prima metà del XVI secolo. è stata la prima grande struttura militare difensiva e offensiva costruita nella Lunigiana interna dopo l`introduzione delle armi da fuoco, tra il 1470 e il 1540. Ai primi del `900 la Brunella venne ristrutturata dalla famiglia inglese Waterfield, che la adibì a lussuosa residenza

  • Pontremoli (MS) – Via Borgovecchio
    VILLA LA CARTIERA
    La Villa è stata edificato intorno al 1850 accanto ad un mulino dei Cavalieri di Malta risalente al 1431, poi trasformato in Cartiera nel 1822. La Villa, immersa in un parco con diverse piante plurisecolari, conserva gli arredi originali e decori interni.

  • Licciana (MS) – Piazza Castello Terrarossa
    CASTELLO MALASPINA DI TERRAROSSA
    Il castello nasce nel secolo XVI per sostituire le funzioni residenziali di una vecchia fortificazione medievale, situata sopra un`altura che domina la confluenza del Civiglia nella Magra. I resti di questo antico castello, contraddistinto in origine dal toponimo Terrarossa, sono oggi inglobati in un edificio di civile abitazione denominato Castelletto.

  • Mulazzo (MS) – loc. Lusuolo
    CASTELLO DI LUSUOLO
    Il castello di Lusuolo è una fortezza di epoca altomedievale situata nell`omonima frazione del comune di Mulazzo in provincia di Massa e Carrara. Il complesso è noto per la sua posizione strategica in quanto si erge su una collina che domina un antico guado del fiume Magra e nell`antichità consentì il controllo del fondo valle e della via Francigena.

  • Pontremoli (MS) – Via dell Piagnaro
    CASTELLO DEL PIAGNARO
    Il Castello del Piagnaro è situato su una collina che domina in direzione nord il borgo di Pontremoli: è parte integrante del sistema difensivo della città insieme alle mura e alle torri che difendevano il borgo medievale. Sorto intorno all`anno 1000, il suo nome deriva dalle “piagne”, lastre in arenaria utilizzate in Lunigiana per realizzare i tetti delle abitazioni.

  • Licciana Nardi (MS) – Via Pontebosio n. 3
    CASTELLO DI PONTEBOSIO
    Visita e welcome cocktail

  • Aulla (MS) – piazza Abbazia n. 1
    ABBAZIA E MUSEO DI SAN CAPRASIO
    Fondata nell`anno 884 da Adalberto di Toscana, in gran parte distrutta dalla guerra 40-45, si osservano i restauri ed i ritrovamenti archeologici, compresa la tomba del Santo dell`anno mille

  • Villafranca in Lunigiana (MS) – Piazza Castello, Loc. Malgrate
    CASTELLO DI MALGRATE
    Il complesso presenta le caratteristiche di una classica fortezza medievale con torre adatta alla difesa piombatoia, mastio centrale e cortina muraria guarnita di merli e camminamenti di ronda. L`ingresso del castello è preceduto da fossato e un ponticello sostituisce un vecchio ponte levatoio.

  • Villafranca in Lunigiana (MS) – via dei Mulini
    MUSEO ETNOGRAFICO DELLA LUNIGIANA
    Campo di ricerche e studi di questo sodalizio, fondato da Germano Cavalli, erano le condizioni socioeconomiche, il livello culturale, le credenze, le tradizioni,gli usi ed i costumi delle popolazioni lunigiane. Studi e ricerche che prendevano in esame anche i reperti materiali e le testimonianze oggettuali viste come oggetti-sedimento di quella cultura, di quegli usi e di quei costumi.

  • Tresana (MS) – Via Tresana paese
    CASTELLO MALASPINA DI TRESANA
    Visita al castello

  • Fivizzano (MS) – via Labindo n. 16
    CHIESA DELLA MISERICORDIA
    Visita gratuita

  • Fivizzano (MS) – via Labindo n. 6
    PALAZZO FANTONI BONONI
    Visita al giardino dello storico palazzo signorile

  • Fivizzano (MS) – via Umberto I° n. 26
    ORATORIO DI SAN CARLO
    L`oratorio di San Carlo, anche conosciuto come “chiesina delle carceri”, si trova a destra del Palazzo Comunale. Fu fatto costruire nel 1706 da Carlo Vieri, Governatore di Fivizzano dal 1702 al 1722. La collocazione dell`Oratorio si deve alla sua particolare funzione che permetteva anche ai carcerati di seguire dalle celle le funzioni religiose celebrate dal cappellano.

  • Fivizzano (MS) – via Umberto I° n. 26
    MUSEO DI SAN GIOVANNI DEGLI AGOSTINIANI
    Il Museo di San Giovanni in Fivizzano, inaugurato nell`estate del 2009, è situato in quello che un tempo fu la trecentesca chiesa di San Giovanni Battista, terribilmente danneggiata a causa del terremoto del 1920 e conseguentemente demolita per fare spazio ad una nuova struttura che oggi risulta riqualificata e rivalutata in quanto sede dell`allestimento museale

  • Fivizzano (MS) – via Umberto I° n. 26
    GIARDINO DELL`EX CONVENTO DEGLI AGOSTINIANI
    Adiacente all’Ostello dell’Ex Convento degli Agostiniani è situato l’omonimo giardino. Attualmente rispetta i canoni estetici del “Giardino all’Italiana”, con un colonnato centrale che incornicia una bella prospettiva geometrica, ma fin dagli anni successivi alla fondazione del Convento, (1391), assolveva alle funzioni di “Orto Monastico”.

  • Licciana Nardi (MS) – via Bastia Loc. Bastia
    CASTELLO DELLA BASTIA
    L`edificazione del Castello di Bastia è assegnabile in larghi termini allo scorcio del Trecento, anche se già ricostruita nel 1416 dopo essere stata espugnata e distrutta dai Genovesi. Era originariamente costituita dal semplice mastio centrale, cinto dalle mura a forma romboidale con agli angoli le quattro torri di diversa misura.

  • Mulazzo (MS) – Piazza Alessandro Malaspina -Mulazzo
    PALAZZO MALASPINA TORRE DI DANTE – MUSEO DEI MALASPINA
    Il Palazzo Malaspina di Mulazzo risale alla fine del secolo XVI- fu dai Malaspina (capo feudo dello Spino Secco ) costruito sulle rovine del medioevale Castello marchionale che sorgeva sulla sommità del colle contiguo alla torre ,oggi detta di Dante ( altro castello fu edificato al lato opposto del Borgo ).

  • Pontremoli (MS) – Loc. Scorano n. 14
    VILLA PAVESI NEGRI – BALDINI
    Villa della prima metà del `700 con giardino di bossi scolpiti secondo le regole dell`arte topiaria e ninfeo con peschiere.

  • Licciana Nardi (MS) – vai Apella Loc. Apella
    CASA NARDI
    L’edificio apparteneva alla famiglia di Biagio e Anacarsi Nardi che qui nacquero tra la seconda metà del ‘700 e inizio ‘800 prima di trasferirsi a Modena dove ebbero un ruolo di primo piano nei moti del marzo 1821 ,e successivamente per Anacarsi un ruolo primario nella organizzazione e conduzione della rivolta dei Fratelli Bandiera,nel vallone di Rovito.

  • Villafranca in Lunigiana (MS) – Piazza San Niccolò
    CASTELLO DI MALNIDO
    Sullo scoglio alla confluenza del torrente Bagnone con la Magra, nacque, probabilmente attorno all`XI secolo, un presidio fortificato: il castello di “Malnido”, con funzioni strategiche di controllo della via di Monte Bardone (poi denominata Francigena o Romea), il più importante tracciato di comunicazione tra il settentrione e l`Italia centrale per tutto il periodo medievale

Per maggiori informazioni sui luoghi aderenti all’iniziativa vi invitiamo a visitare la sezione Toscana del sito dell’ADSI. Infine vi ricordiamo che per partecipare alle visite è necessario prenotarsi entro il 1° Ottobre.

PRENOTA ORA!